Archivi categoria: Beethoven

Le Ali del mio Angelo.

Standard

Ieri notte non riuscivo a dormire, sai quando è il momento di iniziare qualcosa di nuovo e promettente, e non sai come andrà, e vorresti che vada bene, ma in passato sei stata delusa, allora sei fragile, sei indifesa, allora fai finta di dire non m’importa, così ti premunisci dal dolore, così il mio cuore batteva come quando senti bussare rumorosamente alla tua porta e non te l’aspetti, ma in continuo, come il rubinetto del bagno che perde, come l’antifurto che non smette.
Decido di fidarmi e di affidarmi. Mi accomodo nel palmo della Sua mano.
Respiro.
Lascio
Che gli eventi siano
Come le ali del mio angelo
Custode,
Trasparenti,
Colorate,
Di una velocità invisibile.
Così i messaggi
Cadranno sul palmo aperto
Della mia mano
Stelle di neve
Della bellezza di un attimo.
E io dirò
Il mio Eccomi,
Solo
Nell’opacità del fiato
Concretizzato nell’aria
Fredda,
E io
Sorriderò,
Nel tepore
Di Te.

La Fede, la Fiducia, non sono che un lasciar andare le cose, non trattenerle. Vivere la vita senza la smania di afferrarla e farla mia, questa è il vero atto di coraggio, l’essenza della libertà.
Il cuore della felicità.

(Musica: Al chiaro di Luna di L. Van Beethoven. Immagine, l’altare all’Angelo Custode che si trova nella Basilica di Maria Ausiliatrice a Torino.)

http://m.youtube.com/watch?v=7WPhX7T7roA

20131230-190122.jpg

Annunci