Archivio mensile:gennaio 2017

Amore mio, ti vedo comportarti in cucina…

Standard

​Amore mio, ti vedo comportarti in cucina,

Di spalle, e penso a quante volte ti farai una spremuta d’arancia, 

Nella tua vita, dove abiterai, alla tua amica, al tuo ragazzo, ai tuoi figli,

e sei così bella, più cresci più sei bella, 

Più i tuoi movimenti sono sicuri e più sei dolce e ironica,

Più ti incammini più io ti amo, mentre ti guardo partire

Nei più piccoli gesti 

Sono così orgogliosa di camminare con te, ognuna nella sua strada,

Avvolte

Di tutto questo amore.

Annunci

(Siamo) Il tuo vestito rosso. 

Standard

​Per quanto riusciamo a distrarci, 

Ti incontriamo, e non hai fretta,

Se rispondiamo di sì e poi scende la neve,

Tu sorridi, aspetti la primavera,  e ci inviti

Di nuovo. 
Il mistero è che non abbiamo lo stesso modo di sognare

La vita,

Tu induci alle nostre menti 

Alterate dall’amore, 

sogni diversi.

Ma come parti di un vestito rosso strappato e giocato ai dadi

Che non aveva cuciture

I nostri sogni intessono amore

Soltanto insieme.
Noi possiamo diventare l’abito ricucito,

Ti fidi di noi

Fino a queste dolcezze.
Ago e filo, ago e filo, venite sempre,

Abbracci, baci, amore, discussioni, scelte, risate, pianti, 

lotta, sangue,  lacrime, gioia infinita,  santa stanchezza,

Serenità infinita,

quando manca il respiro, 

Quando esploriamo l’universo cantando,

ago e filo, venite sempre

A fare di noi 

Il rosso

Suo vestito.

Amore mio, ti vedo comportarti in cucina.

Standard

​Amore mio, ti vedo comportarti in cucina,

Di spalle, e penso a quante volte ti farai una spremuta d’arancia, 

Nella tua vita, dove abiterai, alla tua amica, al tuo ragazzo, ai tuoi figli,

e sei così bella, più cresci più sei bella, 

Più i tuoi movimenti sono sicuri e più sei dolce e ironica,

Più ti incammini più io ti amo, mentre ti guardo partire

Nei più piccoli gesti 

Sono così orgogliosa di camminare con te, ognuna nella sua strada,

Avvolte

Di tutto questo amore.

Il perdono della gatta (buona sia la tua notte).

Standard

​Adesso lascio

Che tutte le parole buone vincano 

Sulle ombre cattive della memoria.

Adesso lascio 

Che la vita continui oltre te,

E non ti blocco nei miei pensieri.

Adesso lascio languire

Affamato, ogni dolore, fino a che non muoia.

Adesso lascio gioire la mia anima

Di una ritrovata libertà. 

Adesso vedo il tuo giudizio piccolo ed inutile,

Rispondo alle tue rigidità con la mia soffice tenerezza,

Entrambi nasciamo da un dolore, e vedo in te le conseguenze

Del non conoscere l’Amore. 

Adesso accolgo in me che scelgo di perdonarti

Adesso accolgo in me che posso non pensarti.

Adesso ti saluto,  mi congedo, buona sia la tua notte.

E la gatta amorosa volò via, per mille altre avventure,

Prima di tutto andò a cantare alle nuvole notturne, flessuosa di gratitudine, 

Poi alla luce calda dei suoi amici lupi.

E tu non puoi seguirla.