Un dono di grazia.

Standard

In questi giorni vivo un lavoro che non mi lascia molto tempo per scrivere. Ma sono ore piene di grazia, di incontri, di sorrisi, di voci, piccoli miracoli di persone con le quali condivido questo lavoro, vita vissuta agitata, dolce, che mi rende piena di gratitudine, sotto lo sguardo di quel volto che chiama, che chiede come un bambino che non riesce a dormire quando tu hai sonno. 

Stamattina, questo brevissimo incontro, al quale dedico con tenerezza la prima poesia dopo qualche settimana. 
Rimango per un attimo protetta

nella Tua misericordia gentile.

La sento, 

come una commozione

in mezzo alla folla,

vedo

l’angelo partire in missione,

un piccolo uomo cieco

che mi dice: oggi

è tutta una grazia.

Cerco la sua mano per dargli il resto

davvero non vede

il caos che troppo spesso

mi coinvolge:

di tanto rumore, lui

coglie la Grazia.
Fammi vivere cogliendo

la grazia nascosta nel caos delle cose

ogni giorno,

fammi vivere così, piccola, 

appoggiata al tuo braccio, 

capace di inventare

ogni giorno,

autostrade

dove scorrono lievi

rassegnate montagne.
  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...