Parola.

Standard

Parola scritta sulla tazza della colazione, sul bordo del piatto vuoto, sulla polvere attaccata alla scopa, sul lenzuolo steso nel freddo, sul raggio di sole spostato e il gatto dorme all’ombra, parola inventata, dislocata,
Parola che si trova dove non dovrebbe essere,
Mi rivela tracce di te,
Un amore che non rimpicciolisce
Si allarga, invece, immenso,
Illumina un volto di bambina,
Sospende tutte le corse e le gare,
Parola scritta nella linea d’orizzonte
Nella sinapsi del cuore che sceglie e che vuole.

E io cammino sulle tue labbra,
e riposo.

IMG_2068

Annunci

Una risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...