Archivio mensile:agosto 2014

Il coraggio dei girasoli

Standard

Se riesci a sfiorare la terra con i tuoi piedi nudi, sentirai il fresco della rugiada, poi il calore delle piante che crescono. Se puoi appoggiare anche le mani, appoggiarle per terra come per accarezzare i capelli della tua mamma,
ascolterai i brividi che suonano i passi dei lupi lontani, lontani, tranquilla, ma li potrai sentire.
E se nessuna paura sorge ad impedirtelo, distenditi con tutto il corpo a testa in giù e tocca la terra, allarga le braccia, appoggia anche le gote e i capelli,
e intuisci il mare, poco lontano, il mare che liscia ogni asprezza, accoglie e respira.
Se sei abbastanza coraggiosa, alzati piano, e tendi i tuoi muscoli al cielo, resta in punta di piedi, così il vento riesce a condurti dove vuole.
Alza il viso, se lo credi opportuno,
chiudi gli occhi, se non hai paura delle sorprese,
rivolgiti al sole, come per gratitudine.
Se ti sorprende un sorriso,
se non è troppo per te, non fermarlo.
Lasciale, quelle due rughe piccoline ai lati della bocca,
sottovoce stanno cantando la tua vita.
E il profumo della camomilla e degli ulivi,
e il mare è lì, perla dei coraggiosi,
dietro i campi sterminati di girasoli.

IMG_1692.JPG

Annunci

Indizi di preghiera.

Standard

Avvolta in Te
imito
la Sua fiducia.

E le Sue mani
Di nascosto
Ricamano armoniose
grazie.

I due visi
Somiglianti
Tesi
Al nostro ascolto.

Non è che
una mezza casa
due muri di mattoni,
e contiene

IMG_1707-0.JPG