È già, stanotte.

Standard

Il freddo fuori e qui da me il vetro
Della finestra appannato di buon profumo,
Il rosso, il verde, il giallo dorato,
Il gustoso riposo della domenica mattina.
È iniziato l’Avvento.

È già, stanotte,
La vedo nel pranzo della domenica,
Nella Messa la mattina presto,
Nel Padre Nostro tenendoci la mano,
La sento da come ci guardiamo,
Da come mi stringi prima di andare al parco con la bimba,
Da come ridiamo,
Dagli occhi dei nostri amici, protetti dal nostro Amore,
E dalla nostra immutata preghiera.

Ogni piccolo gesto riflesso della notte
Dalla notte che viene sarà intriso di speranza.

Non c’è stanchezza che tenga. Stanotte.
C’è una promessa da mantenere.
E io, te, guardati dagli angeli,
Tuffarci in carezze… Che poi, in fondo,
Nel sole gelido di mezzogiorno lo cantiamo in anteprima.

E il tempo non è che un allenamento
A scoprirsi eterni.

Ed è già, stanotte.

20131201-135633.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...