Altro da noi due. Ascoltando Michael Gettel, “Waiting” e “Glimmer of Hope” (da “The Key”)

Standard

Sabato mattina.
La psicologa che sta conducendo il laboratorio per le coppie ci introduce in un’attività di meditazione. Al suono di questa musica (o un’altra molto simile), tocca a me per prima sentire che ti stai prendendo cura di me.
Le nostre mani si intrecciano, ed io chiudo gli occhi, mi lascio andare.
Armonizziamo i respiri, appoggio la testa sulla tua spalla, la musica fa dondolare il mio corpo come in una danza, tu mi segui, e io non riapro gli occhi.
Sono importanti i miei occhi chiusi, perché io sono una curiosa, in certi momenti la tentazione di riaprirli, di guardare cosa fanno le altre coppie, è veramente un solletico sottile e dispettoso.
Ma resto qui, ora, tutta per e con te.
Le mie ciglia accarezzano le mie gote, per tutto il tempo. Poi, quando appoggio la testa sulla tua schiena, come una bimba piccola, e mi stringo a te, le mie ciglia sentono il morbido del tuo maglione bordeaux, il tuo profumo e le tue mani che non mi lasciano.
Con te, posso fidarmi di restare ad occhi chiusi.
Sento che vorresti stringermi più di così, e ti faccio sentire che anch’io lo vorrei. È una promessa, un appuntamento segreto.
C’è la musica, la musica. Mi viene in mente, quando finisce la meditazione e, lentamente, ritorniamo al tempo e allo spazio del presente, che la musica in quel momento era come qualcosa oltre noi, che ci avvolgeva dolcemente, un esserci essenziale, divino, misterioso ma presente, che nasceva proprio dal nostro abbraccio, provocato dal nostro incontrarsi.
Altro da noi. L’Amore che ci ama è lo stesso Amore che ci unisce, una Persona viva, vera, che tiene insieme le nostre mani in uno spazio sacro ed eterno che si fonde con il divenire, nell’attimo presente.
Alla fine della meditazione, quando sediamo e condividiamo l’esperienza vissuta con gli altri, tu intervieni ricordando che queste cose già le facevamo, anni fa, tredici per esattezza (dodici quest’anno di matrimonio, e uno di fidanzamento). Ti sei ricordato, e io ho tremato di tenerezza.
I tuoi capelli erano neri neri, quando ti ho conosciuto. Adesso sono “sbriciolati”, come dice nostra figlia. Ma fa lo stesso, sono sempre tanti, e mi piace tirarteli quando ci abbracciamo.
Questo gesto ti fa ridere, e mi piace quando ridi.
Quanta strada, quanto giorno per giorno, in dodici anni di matrimonio. E sempre, quella Presenza viva, quell’Altro da noi, in noi, in mezzo a noi, a tenerci strette le mani unite, è Lui che ci obbliga, che non ci vuole lasciare andare.
Come quando tu suoni ed io canto, e di nuovo, sempre, nasce qualcosa di nuovo.
Altro da noi.
È la Creatività infinita dell’Amore Reciproco, sì, è questo, è proprio questo:
Stare ad occhi chiusi con il viso
Disteso sereno consolato
su di te.

http://m.youtube.com/watch?v=7k6jw0bwCmA

20131125-132944.jpg

Annunci

»

  1. La musica fa parte della nostra storia e quando vibra dentro di noi si accende una meravigliosa sintonia. Ci siamo conosciuti e abbiamo iniziato a costruire il nostro rapporto io pizzicando le corde di una chitarra e tu cantando la gioia dell’amicizia e dell’amore. Abbiamo donato musica e canto e questa è la nostra malattia che a volte sembra svanisca sotto la pressione degli eventi della vita ma si ravviva ogni volta. Immaginare nella musica è stupendo accarezzandomi e appoggiandomi a te e nel sostenere te. Immaginarsi nelle alte terre di Scozia dove i nostri desideri si incontrano e dove i sogni continuano ad avere il paesaggio ideale, anche se la nostra casa è la nostra piccola famiglia con un giglio frutto del nostro amarci. Sì c’è Altro da noi due, Colui che ci accompagna nel nostro cammino, ci guida e ci accudisce.
    Grazie per la poesia che sei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...